FAQ

COS’E’ LAND ART 50?
A cinquant’anni dalla proiezione del film Land Art (aprile 1969) del regista tedesco Gerry Schum, a cui può ricondursi la nascita della definizione di “Land Art”, l’Associazione UnconventionArt – insieme a Fondazione Gianfranco Dioguardi e #FondazioneCasaRossa – si propone di celebrare tale anniversario attraverso la realizzazione di una serie di iniziative espositive, editoriali e divulgative pensate per ripercorrere la storia del celebre movimento artistico ma anche per attivare riflessioni inedite, aperte al nuovo e indirizzate all’elaborazione di un Manifesto programmatico per la promozione, valorizzazione e documentazione delle opere di Land Art.

DOVE SI TERRANNO TUTTI GLI APPUNTAMENTI?
Il programma, prevede la realizzazione di installazioni artistiche, di eventi collaterali e di tavoli territoriali presso i quattro siti UNESCO dislocati tra Puglia e Basilicata tra ottobre e novembre: Comune di Alberobello - Capitale dei Trulli, Castel del Monte, Monte Sant'Angelo e Matera 2019 diverranno centri di promozione dell’arte attraverso una serie di iniziative programmate nell’ambito del progetto “Land Art 50”.

CHI VERRA’ COINVOLTO?
I curatori Fabio De Chirico e Francesco Maggiore coinvolgeranno nel corso dei vari eventi storici e critici dell’arte, rappresentanti di enti e istituzioni pubbliche e private, docenti universitari, collezionisti, architetti, paesaggisti, galleristi. Tra gli artisti coinvolti: Antonio Marras, Pasquale Ninì Santoro, Mustafa Sabbagh, Agnese Purgatorio e Vincenzo D'Alba. Inoltre, ne prenderanno parte esperti di arte ambientale, istituzioni e stakeholder legati alla valorizzazione culturale e turistica anche nell’ottica di definire la CARD turistica esperienziale LAND ART 50.

COSA SONO I TAVOLI TERRITORIALI?
I Tavoli territoriali sono eventi pubblici dedicati al rapporto tra arte e valorizzazione del territorio - inteso sia in un'accezione fisica sia come insieme d’identità, storie e memorie dei luoghi - e si pongono il duplice obiettivo di favorire un processo dal basso di definizione dei contenuti del convegno internazionale che si terrà a Bari nel 2020, attraverso il più ampio coinvolgimento delle comunità locali, nonché quello di favorire l’adozione e sperimentazione di modelli innovativi pubblico-privati di valorizzazione dei beni culturali nell’ottica di una più ampia strategia che superi la dimensione localistica e guardi alla creazione di una rete interregionale di siti UNESCO.

CHI E’ IL TESTIMONIAL STORYTELLER DELLA LAND ART 50?
Lorenzo Scaraggi, reporter e storyteller, sarà presente nelle due giornate con il suo Lorenzo Scaraggi - Vostok100k e lavorerà per costruire una narrazione originale dei siti UNESCO attraverso la LAND ART: http://www.vostok100k.com/wordpress/

DOVE POSSO ISCRIVERMI?
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-land-art-50-esperienze-di-land-art-italiane-e-internazionali-74087629093

CI SONO COSTI PER LA PARTECIPAZIONE?
No tutte le attività sono gratuite 

SONO UNA SCUOLA O UN ISTITUTO D’ARTE, ACCADEMIA, ASSOCIAZIONE O IMPRESA CULTURALE, OPERATORE O ESPERTO ECC…COME POSSO PARTECIPARE?
Oltre ad iscrivervi su https://www.eventbrite.it/e/biglietti-land-art-50-esperienze-di-land-art-italiane-e-internazionali-74087629093 inviate una email a info@landart50.com. Vi contatteremo per valorizzare al meglio la vostra partecipazione ai tavoli. Tutti i partecipanti sigleranno il nuovo MANIFESTO MONDIALE LAND ART 50.

CHI SONO I SOGGETTI PROMOTORI?
Il programma Land Art 50 nasce in continuità con il progetto Apulia Land Art Festival, evento organizzato dall'Associazione UnconventionART di Roma e ideato nel 2013 con lo scopo di divenire punto di incontro tra arte contemporanea e territorio promuovendo la creazione artistica in particolari contesti paesaggistici. Il Festival è divenuto, nel corso delle passate sei edizioni, portavoce di un'arte che si pone quale oggetto estetico e strumento di conoscenza e valorizzazione dei luoghi, con particolare attenzione ai temi della sostenibilità ambientale e dell'ecologia. Ed è da questa esperienza – e in occasione del cinquantenario di questa corrente artistica di stampo ecologista e americano – che gli organizzatori dell’Apulia Land Art Carlo Palmisano, Martina Glover e del suo curatore Giuseppe Capparelli hanno dato il via ad un progetto ancora più ambizioso e di respiro internazionale: il Land Art 50.
Altri soggetti in ATI:
Fondazione Gianfranco Dioguardi http://www.fondazionedioguardi.it/

CHI SONO GLI ALTRI PARTNER?
Sostenuto dalla Regione Puglia, Programma Straordinario in Materia di Cultura e Spettacolo, il progetto gode del partenariato del Polo Museale della Puglia, della direzione di Castel del Monte, del Parco Alta Murgia, Gal Gargano, Comune di Alberobello, Comune di Matera, Comune di Monte San’Angelo, Banca FINNAT, Associazione Do it Together, MUSMA coop Synchronos.

LA CAMPAGNA DI CROWDFUNDING LAND ART 50
Recupero dell’edificio e della memoria della Casa Rossa attraverso l’installazione di un’opera di Land Art con l’impiego di materiali e oggetti della comunità di Alberobello.
Nell’ambito del programma di interventi del triennio 2018-2020 LAND ART 50 verrà realizzata una opera partecipata di land art presso la Casa Rossa di Alberobello. Se è ben nota la bellezza e l’originalità architettonica dei trulli di Alberobello, patrimonio UNESCO, altrettanto sconosciuta è la storia della Casa Rossa, sita a pochi chilometri dal centro urbano. Nata come Istituto agrario, è stata successivamente impiegata quale campo di internamento, transito, confino, prigionia per profughi e poi per donne indesiderate. Successivamente è stato luogo di detenzione per minori, e infine, per infauste vicende, è stato del tutto abbandonato. La campagna di crowdfunding è finalizzata a coinvolgere cittadini, appassionati d’arte, storia e cultura, che hanno a cuore i pezzi di memoria del nostro Paese è costellato, per finanziare la raccolta di materiali e oggetti nella comunità locale di Alberobello destinati alla realizzazione di un’opera artistica collettiva di Land Art ispirata alla storia e alla memoria del luogo. 

LA CARD TURISTICA ESPERIENZIALE LAND ART 50 DEI SITI UNESCO di Puglia e Basilicata
La CARD turistico esperienziale dei siti UNESCO di Puglia e Basilicata sintetizzerà il lavoro di costruzione in chiave innovativa di un itinerario inedito legato alla Land Art, all’arte ambientale intesa nelle sue declinazioni locali e che favorisca la promozione turistica integrata dei quattro siti UNESCO di Puglia e Basilicata, in coerenza con le Indicazioni del PIIIL Cultura della Regione Puglia, per la destagionalizzazione e qualificazione dell’offerta legata al turismo esperienziale e di qualità. Nello specifico sono in corso di mappatura le esperienze in Puglia e Basilicata offerte da artisti, artigiani, bioarchitetti, operatori culturali al potenziale fruitore / turista e che saranno promosse attraverso un unico strumento di fruizione.

DOVE VERRA’ PRESENTATO L’OUTPUT FINALE?
Il Manifesto verrà presentato in occasione di un Convegno Internazionale che si terrà nel corso del 2020 a Bari.


CONTATTI INFO

Copyright © 2019 | Land Art 50